In tanti ieri pomeriggio hanno dato l’addio a Pietro Maria, il camionista 52enne di Torre de Greco morto carbonizzato nella notte tra sabato e domenica sull’autostrada A1 tra Caianiello e Capua. L’addio è stato celebrato nella chiesa di Santa Maria del Carmine in piazza Palomba dove sono arrivate centinaia di persone per salutare la vittima, molto noto in città per i suoi tanti anni da fruttivendolo.

Il sinistro mortale è stato causato da un tamponamento tra più mezzi e mentre gli altri autotrasportatori sono riusciti ad uscire dai mezzi, Pietro è rimasto invece bloccato nell’abitacolo perdendo la vita nell’incendio che si è creato dopo l’impatto. Alcuni anni fa anche il fratello del 52enne perse la vita proprio in un incidente stradale.