Passato al setaccio il complesso popolare “legge 219”. I carabinieri della compagnia di Castello di Cisterna, con i rinforzi del reggimento “Campania”, hanno denunciato 10 soggetti: uno per guida sotto l’influenza di sostanze alcoliche, uno per evasione dagli arresti domiciliari, due per inosservanza degli obblighi imposti dall’autorità giudiziaria, una per la detenzione di una pistola lanciarazzi, due per omessa custodia di armi e tre per furto di acqua (si erano allacciati abusivamente alla rete idrica comunale).

Perquisizioni nei sotterranei comuni delle palazzine hanno permesso di rinvenire e sequestrare 20 grammi di marijuana e 15 di hashish. Quindici le violazioni al Codice della Strada contestate; sequestrate quattro auto scoperta da assicurazione.