In ottemperanza alle direttive impartite dal Ministero dell’Interno per garantire un’azione coordinata di prevenzione e contrasto dei comportamenti quali causa del fenomeno dell’infortunistica stradale, il Prefetto di Napoli, Carmela Pagano ha adottato un nuovo decreto che aggiorna, a conclusione di un’attività di monitoraggio da tempo avviata, l’elenco delle strade e dei tratti viari rientranti nell’Area Metropolitana di Napoli nelle quali si è riscontrata una elevata pericolosità per la circolazione stradale. Nel decreto prefettizio sono state indicate, altresì, le puntuali chilometriche entro cui poter installare dispositivi di controllo del traffico, finalizzati al rilevamento a distanza della velocità, senza obbligo di contestazione immediata.

Sulla Statale 268 sono 11 gli autovelox da montare con urgenza: dal chilometro 0 al chilometro 1,250 (Cercola); dal chilometro 1,250 al chilometro 1,8 (Pollena Trocchia); dal chilometro 1,8 al chilometro 5,3 (Sant’Anastasia); dal chilometro 5,3 al chilometro 11,250 (Somma Vesuviana); dal chilometro 11,250 al chilometro 12,1 (Nola); dal chilometro 12,1 al chilometro 17,4 (Ottaviano); dal chilometro 17,4 al chilometro 21,150 (San Giuseppe Vesuviano); dal chilometro 21,1 al chilometro 22,250 (Terzigno); dal chilometro 22,250 al chilometro 23,3 (Boscoreale); dal chilometro 23,3 al chilometro 23,5 (Poggiomarino); dal chilometro 23,5 al chilometro 24,850 (Boscoreale).