Il matrimonio napoletano costa più di 17mila euro (e più del resto d’Italia)


4123

Non solo “boss delle cerimonie” e matrimoni kitsch: organizzare il grande giorno a Napoli costa più che nel resto d’Italia, stando ai risultati di una indagine portata avanti da ProntoPro e dall’Osservatorio Compass, che posiziona la provincia partenopea al secondo posto assoluto dopo quella di Roma.



Quanto costano i matrimoni a Napoli

Per la precisione, sposarsi a Napoli equivale a mettere in conto un budget di almeno 17.400 euro (a Roma si sale a 17.820 euro), che però non prende in considerazione alcune voci importanti, come viaggio di nozze o bomboniere, che pure fanno parte dell’organizzazione tradizionale. Soprattutto nelle nostre città, infatti, è praticamente “impossibile” pensare di evitare il souvenir finale da lasciare a parenti e amici, e negli ultimi anni sta diventando sempre più diffusa anche la scelta di segnaposto particolari.

Aggiungere le bomboniere

Insomma, aggiungendo queste altre voci la spesa per le nozze a Napoli sale ancora più in alto, anche se qualche notizia positiva c’è, almeno per quanto riguarda la possibilità di risparmiare e allo stesso tempo regalare agli invitati qualcosa di speciale: è il caso delle proposte del sito leapidialessandra.com, che ha inventato le “bombomiele”, ovvero delle bomboniere matrimonio originali completamente a tema “api” e miele.

I costi delle nozze

Per quanto riguarda i costi analizzati dal rapporto, invece, emergono alcuni dettagli interessanti: la voce più cara è quella del catering (senza però includere l’eventuale fitto della location scelta), che per una media di 100 invitati costa a Napoli 10 mila euro, il valore più alto di Italia. Anche la torta nuziale ha un retrogusto salato per il portafogli, con 350 euro di spesa, che però “impallidiscono” rispetto ai 450 euro che servono a Milano per ottenere lo stesso risultato.

Prezzi più alti che nel resto d’Italia

L’organizzazione tipo messa in risalto dall’Osservatorio Compass prende in esame anche il prezzo dell’abito da sposa, che a Napoli costa in media 3.700 euro (a Roma si sale fino a 5.000 euro) e quello per richiedere i servizi di fiorai, fotografi e musicisti: per la precisione, l’allestimento floreale costa mille euro, il servizio fotografico di base arriva a 1.350 euro, mentre infine per l’accompagnamento musicale si può optare per band (530 euro) o dj set (470 euro).

Napoli e Roma le più care

In tutti i casi, la provincia partenopea mostra valori sopra la media nazionale, tranne che per l’abito da sposa (la media italiana è di 3.900 euro) e band musicale (nel resto del Paese si spendono in media 100 euro in più), mentre la forbice più ampia e pesante è quella del catering, che a livello nazionale costa ben 2.400 euro in meno rispetto ai dati napoletani. Nel complesso, organizzare un matrimonio in Italia costa 14.800 euro, ovvero quasi tremila euro in meno di quanto si spende dalle nostre parti; come detto, la palma di città più cara va però a Roma, dove il fioraio arriva a costare 1400 euro per bouquet e allestimento in chiesa e l’abito sale a cinquemila euro, mentre il catering per un centinaio di invitati chiede di media un compenso di 9 mila euro.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE