È stato bloccato dai carabinieri di Torre Annunziata, il presunto aggressore dell’uomo di Striano che lo ha gambizzato durante una cerimonia all’estero del Blue Marlin Club, locale estraneo ai fatti e che ha avuto la sola sfortuna di ospitare i due matrimoni dove è intercorsa la lite finita nel sangue. In manette è finito Luigi Manzi, accusato di aver esploso il colpo di arma da fuoco.

A riportare la notizia è il quotidiano Roma in edicola questa mattina. Manzi, secondo quanto appreso da organi investigativi, sarebbe affiliato al clan Gallo-Limelli-Vangone di Boscotrecase, ed è stato individuato e bloccato nel giro di 48 ore nonostante il tentativo di fuga. L’uomo si trova chiaramente in stato di fermo in attesa di nuove disposizioni.