Di Maio a Nola e Pomigliano: visita in ospedale e da Leonardo

2388

«Ieri sera una persona è venuta a cospargersi di benzina sotto casa mia dopo aver perso il lavoro (si tratta di Mimmo Mignano licenziato da Fiat ndr). Sono andato a trovarlo in ospedale e gli ho detto che per ora ha la mia vicinanza umana, fra un po’ avrà anche quella del Governo». Lo ha detto il ministro del Lavoro Luigi Di Maio a margine della visita allo stabilimento Leonardo di Pomigliano d’Arco.



«Questa è una delle realtà italiane d’eccellenza che ci fanno grandi nel mondo. Leonardo è una realtà industriale del Paese che è anche ambasciatore d’Italia nel mondo, uno stabilimento in cui si producono beni che arriveranno in altri Paesi e si sta affacciando ai mercati dell’est del mondo». Così Luigi Di Maio ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, oggi in visita allo stabilimento Leonardo di Pomigliano d’Arco. Di Maio ha indossato un berretto di protezione prima di visitare la fusoliera di un aereo in produzione, tra gli applausi degli operai. In molti si sono avvicinati al vicepremier stringendogli le mani.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE