«Desidero esprimere solidarietà al consigliere Antonio Agostino Ambrosio per gli atti vandalici compiuti ai danni di alcuni manifesti elettorali della sua coalizione, probabile opera di ragazzacci e scalmanati che non hanno certamente a cuore il bene della città di San Giuseppe Vesuviano e che, mi auguro, possano essere presto rintracciati – dichiara Vincenzo Catapano, sindaco di San Giuseppe Vesuviano e candidato per la riconferma al ballottaggio di domenica 24 giugno – ritengo che la campagna elettorale debba potersi svolgere nella più assoluta serenità, nel profondo rispetto del diritto di propaganda e, soprattutto, delle persone e dei candidati. Insieme ai componenti della mia coalizione stiamo predisponendo, a nostra volta, un esposto contro ignoti per gli atti vandalici subiti in questi giorni, attraverso i quali sono stati distrutti anche nostri striscioni elettorali».

La campagna di Vincenzo Catapano, proseguirà in questi giorni, toccando nuovamente, attraverso incontri e dibattiti pubblici, tutti i quartieri della città: «Amare la nostra città vuol dire servirla ogni giorno, tutelare i più deboli, lavorare costantemente per migliorarla – prosegue Vincenzo Catapano – significa riscoprire il valore della solidarietà, senza illudere i cittadini con false promesse e un libro dei sogni che non può essere realizzato. Racconterò ancora la mia esperienza da Sindaco, del percorso che questa amministrazione ha avviato per San Giuseppe Vesuviano, dei progetti già realizzati e quelli da ultimare e da programmare. Sarò pronto ad ascoltare i problemi dei cittadini ed a provare a risolverli, per rendere San Giuseppe Vesuviano una comunità migliore».