“Stop Homophobia”, lo stilista di Ottaviano Mimmo Tuccillo per uno spot con i liceali


1658

Nell’ambito delle attività per l’Educazione alla Legalità, per le Pari Opportunità e la lotta ad ogni tipo di discriminazione, la scuola Caporale di Acerra, grazie all’ occasione offerta da un Concorso per le scuole indetto dal Comune di Acerra, assessorato alle Pari Opportunità, produce uno spot contro l’Omofobia. Gli alunni della classe terza Q, insieme agli insegnanti del consiglio di classe, coordinati dalla docente Nunzia La Mura, referente del percorso didattico e il supporto della Dirigente Scolastica Anna Iossa, da sempre in prima linea contro ogni forma di discriminazione, violenza e prevaricazione, hanno ideato e realizzato un video contro l’omofobia. Insieme ai giovanissimi “Caporalini” la personalità artistica, creativa e poliedrica dello stilista Mimmo Tuccillo.



Dopo aver affrontato più volte la tematica in classe, i ragazzi hanno incontrato lo stilista di Ottaviano, Mimmo Tuccillo nell’Aula Magna della scuola. Dapprima emozionati e quasi increduli, hanno poi cominciato a rivolgersi a lui con scioltezza e naturalezza, grazie anche alla spontanea e gioiosa capacità comunicativa del giovane professionista della moda. Le domande si susseguivano dando vita a una bella chiacchierata a più voci che vedeva coinvolti alunni, docenti e ospite d’onore. Dai temi più quotidiani “Parlaci del tuo lavoro…” a quelli più personali “come vivi la tua personalità” approdando a battute amichevoli e divertenti “cosa pensi dei jeans strappati” chiudendo con una vera complicità “aiutaci a farci dare un bel voto dai prof!”

Tutto questo inframezzato dalla realizzazione di uno spot che, rifacendosi ad una famosa citazione del Principe Antonio de Curtis, modificata per l’occasione in “Femmina si nasce, e io lo nacqui, modestamente!” si chiude con un corale STOP HOMOPHOBIA! Allo spot hanno preso parte gli alunni della classe 3 Q, Mimmo Tuccillo, insegnanti, personale ATA. A rappresentare l’intero istituto, uniti contro le discriminazioni.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE