Questo ragazzo si chiama Raffaele: non è uno stupratore


35433

Noi come altri mezzi d’informazione siamo colpevoli di un tremendo errore. Purtroppo, in luogo di Raffaele Regio, è stata pubblicata l’immagine di Raffaele Di Donna, nato a Torre del Greco il 19 luglio del 1997. L’errore che abbiamo commesso diventa ancora più grave in considerazione dei fatti raccontati: lo stupro di una turista inglese avvenuto in penisola sorrentina lo scorso anno e per cui sono state arrestate cinque persone. In relazione alla vicenda, il povero Raffaele Di Donna è completamente estraneo, ed ha l’unica “colpa” di avere la stessa provenienza e lo stesso nome di uno degli arrestati.



Chiaramente è un errore gravissimo, quello commesso dalla nostra e da altre redazioni e di cui dobbiamo assumerci ogni responsabilità. Ma a farci ancora più male dal punto di vista umano e professionale è avere tirato in ballo un ragazzo innocente in un fatto così violento e così terribile. Purtroppo, l’avvocato del ragazzo, appena 21enne, ci ha riferito che il giovane sta subendo intimidazioni e dunque grosse difficoltà nella vita sociale per colpe che sono soltanto nostre. Chiaramente ci scusiamo con Raffaele, con la sua famiglia e con chiunque altro sta subendo le conseguenze di questo grave sbaglio, coscienti che le sole scuse non potranno essere mai sufficienti.

Fatti del genere ci fanno rendere conto ulteriormente di quanto la nostra sia una professione difficile e molto delicata, e che un solo errore può determinare gravi conseguenze sulle vite sociali delle persone erroneamente tirate in ballo. In casi del genere, tuttavia, non abbiamo alcun problema a dire che siamo imperdonabili e che davanti a fatti così tremendi, andrebbero compiute ancora più verifiche rispetto a quelle che quotidianamente facciamo.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE