Una ragazza romena di 18 anni è stata arrestata dai carabinieri a Pompei per resistenza a pubblico ufficiale e impiego di minori nell’accattonaggio. La giovane, residente a Torre Annunziata, è stata bloccata da una pattuglia a piedi in piazza Bartolo Longo mentre chiedeva, in modo molesti, la carità ai passanti con il figlio di due mesi. Nelle fasi dell’identificazione, la ragazza ha inveito contro i carabinieri, strattonandoli e colpendoli a gomitate. Al termine degli accertamenti, per la donna sono scattati gli arresti domiciliari. Il neonato è stato affidato a un parente della ragazza.