Cinque automezzi comunali di Palma Campania sono finiti sotto fermo amministrativo a causa di un debito che l’amministrazione non ha provveduto a pagare al Consorzio di Bonifica e Miglioramento Fondiario. Si tratta di circa 13mila euro da versare nelle casse dell’Ente, che non avendoli ricevuti ha fatto dunque bloccare i veicoli, ora inutilizzabili per la comunità palmese.

A finire sotto chiave sono due automezzi in dotazione al settore Servizi al Cittadino, e che dunque occorrono per sostenere le iniziative a supporto delle categorie a rischio come anziani e disabili; un mezzo del settore Ecologia in dotazione alle Guardie Ambientali; e due veicoli del settore Pianificazione e Controllo del Territorio. Il Comune, tra l’altro, sarebbe anche stato avvisato della possibilità del fermo amministrativo ai mezzi, che poi si è concretizzato perché quel pagamento al Consorzio non è mai avvenuto.