Niente stadi né altri eventi sportivi per un tifoso 30enne della Virtus Ottaviano, beccato in due circostanze in condotte considerate violente dalla questura. Il prima caso risale al 6 maggio quando c’era la gara contro l’Isola di Procida. Qui il tifoso aveva avuto atteggiamenti minacciosi contro gli ospiti, provando a scavalcare per entrate in campo. E sempre di scavalcamento viene accusato per la partita di una settimana dopo contro il Grotta 1984.