Ospedale di Pollena, il primo intervento chiude di notte: tutti a Nola e Torre


4895

La direzione strategica Asl Napoli 3 Sud ha dato avvio alla rimodulazione delle attività assistenziali erogate dal presidio di Pollena Trocchia. Il percorso intrapreso individua Pollena come polo aziendale del Day-surgery dove saranno eseguiti gli interventi chirurgici che prevedono ricoveri di un solo giorno. A tale proposito già dallo scorso 16 maggio sono entrati in servizio due nuovi anestesisti, in aggiunta a quello già presente, che garantiranno gli interventi in emergenza-urgenza, ma saranno anche a supporto per la gestione dei pazienti afferenti al polo pneumologico già attivo presso il presidio.



Le prestazion’ della postazione di primo intervento (Psaut) vengono rimodulate sulla base delle 12 ore diurne, anche in considerazione della media degli interventi notturni molto bassa: 2,7 ogni notte (14,5 nelle 24 ore) e della presenza nelle vicinanze dei pronto soccorso di Nola e Torre del Greco. Resta, invece, attiva h24 il soccorso avanzato urgenza territoriale (Saut) con il compito di effettuare una prima valutazione dei pazienti che giungono presso la sede ospedaliera.

«Per Pollena Trocchia – afferma il direttore generale Asl Napoli 3 Sud Antonietta Costantini – siamo partiti dalle stesse valutazioni fatte per Gragnano. Si tratta di scelte rivolte all’ottimizzazione delle risorse con l’obiettivo di fornire risposte puntuali alle esigenze espresse dagli utenti. Nello specifico di Pollena Trocchia, il personale che si rende disponibile a seguito della riorganizzazione serve anche per potenziare i servizi di emergenze-urgenza nell’intera area».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE