È stata approvata all’unanimità venerdì, nel corso del consiglio comunale di Poggiomarino, la “carta dei diritti delle bambine”. L’ordine del giorno è stato proposto dall’assessore alle politiche sociali Carla Merolla su input della sezione poggiomarinese dell’associazione Fidapa, che ha voluto fortemente che venisse adottata questa carta anche dall’amministrazione comunale.

A spiegare nel dettaglio i punti salienti della carta sono stati l’assessore Carla Merolla e Lina De Vito dell’associazione Fidapa, una carta che si prefigura nel sancire e difendere dei diritti fondamentali e inviolabili per le bambine, da oggi anche a Poggiomarino tutte le fanciulle potranno essere maggiormente tutelate. Un modo per rispondere anche a quei tanti e tristi episodi che vedono coinvolte giovani ragazzine. Con i suoi nove articoli la carta oggi potrà essere un ulteriore strumento da mettere in campo per prevenire episodi che possano ledere la figura femminile.