A San Giuseppe Vesuviano, i carabinieri del Nas di Napoli, a conclusione di una verifica igienico-sanitaria eseguita in un supermercato con sede in via Salvati, coadiuvati nella fase di controllo dal personale dell’Asl Napoli 3 Sud, hanno proceduto alla sospensione delle attività svolte in un locale adibito a deposito di alimenti in quanto riscontrato carente sotto il profilo igienico-sanitario ed affetto da non sufficienti requisiti strutturali.

Un’ulteriore verifica è stata condotta dai Nas presso un’attività di ristorazione operante in via Lucrezio. In questo caso, il controllo igienico-sanitario ha fatto scaturire l’interdizione amministrativa di due sale, adoperate per eventi e quindi adibite ed attrezzate per la somministrazione di alimenti e bevande, nonché la chiusura, sempre amministrativa, di un laboratorio cucina e relative pertinenze, di altri due locali adoperati come deposito per lo stoccaggio di alimenti, ed infine di una piscina. Il tutto è stato riscontrato privo dei titoli autorizzativi e mancanti dei requisiti strutturali ed igienico sanitari. Nel medesimo contesto, gli operanti hanno proceduto al sequestro amministrativo di circa 15 chili di alimenti vari, detenuti privi di idonea documentazione che potesse garantirne la tracciabilità alimentare;