Uno dei protagonisti della partita tra Agropoli e Nola è sicuramente l’esperto difensore Nicolò Pascuccio. Nella partita contro i nolani, Pascuccio ha come sempre lottato come un gladiatore cercando in tutti i modi di rendere felice il popolo agropolese. Durante uno scontro di gioco, Pascuccio è rimasto a terra per lungo tempo, i medici hanno provato a farlo rientrare applicandogli una garza sulla testa ma la ferita è risultata essere troppo profonda per farlo continuare a giocare. Data la gran quantità di sangue perso, il dottore ha ritenuto opportuno far ricoverare Pascuccio all’ospedale di Vallo della Lucania.

Scelta giusta da parte del dottore dell’Agropoli dato che è stato opportuno applicare ben 13 punti di sutura. Come testimonia la foto pubblicata su un social network dal difensore dell’Agropoli, le sue condizioni sono impressionanti soprattutto a causa del grosso ematoma che non gli permette di aprire un occhio. «Ho sempre voluto essere Rocky e ci sono quasi riuscito. Devo stare ancora sotto controllo ma volevo ringraziare tutti per gli attestati di affetto ricevuti in questo momento delicato».