«Strappano i nostri manifesti elettorali, provano a spaccare le nostre famiglie e ad intimidire la nostra gente. Trincerandosi dietro profili Facebook palesemente falsi, diffondono sondaggi denigratori e offensivi, invitandoci palesemente a farci da parte e a girare i nostri voti ad un altro candidato sindaco. Avvicinano le persone con cui parliamo dei problemi del paese e mettono in campo azioni di disturbo durante le nostre iniziative. Scopiazzano il nostro programma e diffondono false notizie sul nostro conto». A dirlo è Francesco Giugliano, candidato sindaco a San Giuseppe Vesuviano con Rinascita Civile Vesuviana.

«Una cosa è certa – continua – la vecchia politica dalla coscienza sporca mal sopporta la nostra candidatura alle prossime elezioni comunali del 10 di giugno e ormai non fa più nulla per nasconderlo. Il fatto di aver chiuso le porte ai ras che hanno devastato il paese, evitando al tempo stesso di scendere a compromessi politici con la partitocrazia locale, non è andato giù a parecchie persone. Noi andiamo avanti più determinati di prima, con le nostre tre liste piene di volti e mani pulite, senza farci intimidire da niente e nessuno: il cambiamento è in atto, siamo un popolo di sognatori in cammino, riporteremo l’onestà, la competenza e la pulizia morale al centro dell’agenda politica sangiuseppese».