A Poggiomarino va in scena la simulazione del processo penale con gabbiotto e pm


2366

Si è svolta al cineteatro “Eliseo, la simulazione di un processo penale organizzato dall’associazione “Fidapa”. La federazione ha organizzato vari incontri su vari temi dal bullismo, alla sicurezza stradale, al consumo di sostanze stupefacenti che ha visto coinvolto gli studenti della scuola media “De Filippo”. A chiudere la kermesse degli incontri, un evento in cui si è simulato dal vivo un processo penale, prima con il rito per direttissima e poi tramite il successivo giudizio nei fatti con il rito abbreviato. La simulazione trattava di un caso di spaccio di cocaina, tale sostanza era stata rinvenuta dai carabinieri di Poggiomarino rappresentati dal maresciallo Caso, davanti al giudice del rito per direttissimo veniva accolta in pieno la tesi del pubblico ministero Alberto di Somma, che chiedeva al giudice Angela Ranieri di applicare la misura cautelare a difendere l’imputato ci ha pensato l’avvocato penale Alfredo Serafino con alle spalle una lunga esperienza nel settore dei giudizi penali.



Hanno coordinato i lavori dell’intero evento gli avvocati Cristina Serafino e Lisa Nastri, ad aprire l’evento il sindaco di Poggiomarino Leo Annunziata che si è soffermato particolarmente sulla figura di Aldo Moro. Inoltre hanno partecipato all’evento apportando le loro esperienze gli avvocati Gennaro Alvino, Andrea Aprea e Barbuto. Molte le domande che sono state fatte dai ragazzi nei confronti dei relatori che sono stati quasi “incalzati” da tutti i quesiti posti, a testimoniare dell’interesse che ha suscitato l’evento nei ragazzini che oltre ad apprendere la gravità di certi reati hanno potuto pure “vivere” dal vivo un vero e proprio processo volto a stabilire la veridicità o meno dei fatti, una iniziativa che sicuramente avrà un seguito nel futuro magari anche con altre scuole presenti sul territorio poggiomarinese.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE