San Gennarello, oggi l’autopsia sul corpo straziato di Luigi: resta grave l’amico

4625

Sarà svolta nel pomeriggio al Policlinico della Federico II a Napoli l’autopsia sul corpo straziato di Luigi Cangianello, il 28enne morto in seguito all’incidente dell’altra notte a Pomigliano d’Arco. Dopo l’esame probabilmente la salma sarà già affidata alla famiglia e domani dovrebbero esserci i funerali. N ospedale l’avvocato Luca Capasso, che segue la famiglia di San Gennarello di Ottaviano, manderà naturalmente un proprio medico legale. Il corpo di Luigi, a detta dei testimoni, è stato letteralmente sventrato.

Restano gravi, intanto, le condizioni dell’amico ventottenne ferito, Giovanni C., in seguito dello scontro tra la Fiat Punto e la Bmw con alla guida l’ucraino ubriaco e drogato: si tratta di un muratore residente a Napoli. Il ragazzo è ricoverato all’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli. Ha frattura ad una vertebra che gli ha perforato un polmone. Il terzo amico, invece, dopo le prime cure è già tornato a casa.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE