Rivoluzione differenziata a Somma Vesuviana: ecco il nuovo piano nei dettagli


1107

È stata presentata questa mattina la nuova raccolta differenziata che ha tra i suoi obiettivi il miglioramento del servizio e il poter premiare i cittadini virtuosi. Non ci saranno grandi cambiamenti nelle modalità di conferimento dei rifiuti. Tra le novità il cittadino riceverà in comodato i nuovi contenitori muniti di microchip di identificazione che, all’atto del prelievo, sarà letto in maniera anonima dall’operatore. Il nuovo progetto, promosso dal Comune, ha come obiettivo il miglioramento della qualità del servizio ed il raggiungimento, nel prossimo triennio, dell’85% di raccolta differenziata. Questa soglia permetterà all’Amministrazione di applicare una riduzione sulla bolletta Tari. La riduzione della Tari potrà essere applicata anche prima, in proporzione al raggiungimento di economie di scala. L’utente riceverà: un mastello per l’umido e 3 mastelli da 40 litri per Multimateriale leggero (imballaggi in plastica, alluminio, banda stagnata e latta), per contenitori in vetro e per la frazione secca residuale.



Per quanto riguarda la “premialità”, tutte le tipologie di rifiuti previste dal regolamento comunale, provenienti da attività domestica, potranno essere conferite direttamente all’Isola Ecologica in via San Sossio (è aperta al pubblico nei seguenti giorni ed orari: dal lunedì al sabato dalle ore 7 alle ore 12, martedì e giovedì anche dalle ore 16 alle ore 18). Il conferimento presso il Centro di Raccolta di imballaggi in plastica, imballaggi in metallo, contenitori in vetro, carta e cartone, determinerà l’acquisizione di un punteggio che consentirà all’utente virtuoso di ricevere una riduzione sulla bolletta Tari. Per ottenere una buona raccolta saranno aumentati anche i controlli, l’amministrazione comunale in collaborazione con l’Igiene Urbana, società affidataria del servizio di raccolta, oltre a predisporre una campagna di informazione e sensibilizzazione, ha costituito il Nucleo di Guardie Ambientali che svolgono il controllo sul territorio con lo scopo di individuare e sanzionare i comportamenti scorretti.

Infine, dal 9 aprile inizieranno le consegne del materiale informativo e dei mastelli previsti dal nuovo piano di raccolta differenziata. Per facilitare il ritiro sono state calendarizzate le consegne dividendo il territorio di Somma Vesuviana in 4 aree: Zona Alta 1: dal 9 aprile al 21 aprile; Zona Alta 2: dal 18 aprile al 3 maggio; Zona Bassa 1: dal 28 aprile al 12 maggio; Zona Bassa 2: dal 7 maggio al 19 maggio

«Per ottenere i buoni risultati che ci siamo prefissati è necessario l’aiuto concreto di tutti i cittadini”, commenta il sindaco, “Solo così la nostra Somma potrà essere sempre più pulita e noi potremo finalmente abbassare anche le tasse, premiando i sommesi che si dimostreranno particolarmente virtuosi». La campagna di sensibilizzazione continuerà in maniera capillare sul territorio, come ha sottolineato l’assessore all’Ambiente Giuseppe Castiello: «Stiamo realizzando un servizio che è innovativo nella provincia di Napoli, con l’utilizzo di mastelli dotati di microchip che permettono di risalire ai cittadini che effettuano la raccolta e, nel caso fosse errata, di multarli. Per questo ringrazio i nostri dipendenti comunali, ed in particolare il dirigente Franco Ferraro, che si stanno attivando per fare in modo che tutto fili liscio faremo una serie di incontri nelle scuole, nelle parrocchie, con le associazioni. Puntiamo davvero ad ottenere buoni risultati».

Risultati che lasceranno la città più pulita come spiega la presidente della commissione Igiene Ambientale, Luisa Carmen Feola: «La tutela dell’ambiente e del nostro territorio è un altro punto cruciale della nostra attività amministrativa, con questa nuova raccolta siamo sicuri che riusciremo a tenere più pulite le strade e le piazze, la cui manutenzione viene dai cittadini richiesta quotidianamente per poterci trascorrere del tempo anche con i propri bambini». Sull’aspetto economico della questione si sofferma l’assessore ai Tributi, Raffaele Irollo. «Attualmente le tariffe sono determinate per coprire integralmente i costi del servizio – dice – Chiaramente, l’intendimento di questa Amministrazione è quello di determinare puntualmente l’efficienza della differenziata fatta da tutti i cittadini. In questo senso, il progetto, una volta a regime, consentirà una puntuale determinazione dei benefici da riconoscere ai sommesi che svolgono una elevata differenziazione. D’altro canto, tale iniziativa, che amplia notevolmente i servizi erogati, necessita di un allargamento della base imponibile per mantenere inalterati gli attuali livelli di tariffe. Per questo scopo, stiamo coordinando numerose iniziative, tra cui l’accertamento delle nuove utenze, che consentiranno la riduzione delle tariffe contestualmente all’erogazione di maggiori e migliori servizi.

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE