Pompei, parte l’abbattimento delle baracche di piazza Schettini abitate dai senzatetto


505

Sono partite le operazioni di abbattimento delle baracche di piazza Schettini, a Pompei. Il sindaco della città mariana, Pietro Amitrano, su richiesta urgente del comandante della polizia municipale Gaetano Petrocelli, ha disposto lo sgombero dei box che di notte vengono occupati abusivamente da barboni e senzatetto. L’operazione è stata eseguita dalla stessa Municipale, su autorizzazione dell’Ufficio tecnico.



«A breve – annuncia il Comune – si procederà all’abbattimento e al ripristino dell’antica piazza Schettini». Era stato lo stesso comandante dei vigili, Petrocelli, a chiedere di intervenire con una missiva urgente il 9 aprile scorso, nella quale segnalava che «a circa un anno dalla prima segnalazione e a 6 mesi dal successivo sollecito, la situazione dei box di proprietà comunale, siti in piazza Schettini, proprio dinanzi a questo comando, è rimasta tale, anzi è notevolmente peggiorata, atteso che, allo stato, la quasi totalità dei manufatti viene utilizzata da ignoti come ricovero per la notte». Il comandante nella sua missiva segnalava l’uso di fornelli da campo all’interno dei box, con conseguente «gravissimo pericolo in ragione della cospicua presenza di elementi costitutivi in legno». Inoltre, il comandante della municipale segnalava «lo stato di assoluta emergenza igienico-sanitaria».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE