Pompei, murales del Papa “pro gay” subito cancellato: scoppia la polemica


682

È stato subito cancellato nella giornata di ieri il murales apparso a Pompei che raffigurava Papa Francesco con tra le mani un cuore Lgbt contro l’omofobia. È naturalmente scoppiata la polemica, con addirittura il sindaco Pietro Amitrano che avrebbe aperto un’inchiesta interna poiché non avrebbe personalmente autorizzato la cancellazione.



Polemiche anche da parte dell’artista Tv Boy, lo stesso che a Roma disegnò il bacio tra Di Maio e Salvini: «Così viene violata la libertà d’espressione», dice. Intanto gli stessi movimenti Lgbt fanno notare la solerzia con cui vengono cancellati i murales rispetto invece ad altre emergenza, come ad esempio le buche, che restano in strada per settimane. Pompei ospiterà il prossimo gay pride in Campania.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE