Ospedale di Nola, donna minaccia di lanciarsi nel vuoto


1924

Momenti di tensione a Nola dove da oltre dieci giorni stanno manifestando i lavoratori della ditta Flash che si occupa delle pulizie negli ospedali e negli uffici dell’Asl Napoli 3 Sud. Una dipendente della ditta si è seduta a cavalcioni sulla ringhiera del tetto dell’ospedale per attirare l’attenzione.



Il gesto ha messo in apprensione i suoi colleghi e le forze dell’ordine che hanno provato a far scendere dai tetti i lavoratori in protesta. Secondo quanto si apprende da fonti sindacali è stato anche chiuso l’ingresso principale dell’ospedale. I manifestanti chiedono «dignità, diritti, stipendio e il reintegro dei dipendenti licenziati per rappresaglia sindacale».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE