Home Cronaca La “nuova camorra di Pollena e Cercola”: decine di commercianti nel mirino...

La “nuova camorra di Pollena e Cercola”: decine di commercianti nel mirino ECCO I VOLTI DEGLI ARRESTATI

Quando nel 2015 furono arrestati due nuovi “esattori” del pizzo a Ponticelli si era capito che qualcosa non andava, anzi, che qualcosa era realmente cambiato. Ciò che era cambiato rappresentava la svolta per l’indagine che dopo tre anni ha portato in carcere undici persone accusate di estorsione aggravata e usura: quella della “nuova camorra di Cercola e Pollena”, nata dalle ceneri e dal vuoto di potere del clan Sarno.

Un attacco a commercianti e imprenditori di Cercola, Massa di Somma e Pollena Trocchia, cittadine più floride economicamente rispetto alla periferia napoletana. Ma un’operazione lampo della polizia permise tre anni fa di arrestare due esponenti dell’organizzazione che all’epoca si era appena formata, sottoposti a un fermo poi convalidato, di indiziato di delitto. Dopo aver bussato invano a un piccolo imprenditore, per Salvatore Ottaiano e Pietro Fusco scattarono le manette. Ieri gli arresti di Roberto D’Ambrosio, 46 anni, Carmine Aloia, 31 anni, Luigi Gitano, 31 anni, Valerio Rolletta, 33 anni, già in carcere per altri reati. Arrestati, inoltre, anche Ciro Oliva, 42 anni, e Rosario Rolletta, 33 anni, di Pollena Trocchia, ritenuto anche lui ai vertici del nuovo sodalizio. Ai domiciliari Davide Martinelli, 30 anni, Antonio Rolletta, 36 anni, Luigi Russo, 49 anni, Anna Alfuso, 32 anni, Luigi Sannino, 26 anni, anche lui ritenuto ai vertici con D’Ambrosio.

Posting....
Exit mobile version