In auto con 18 chili di droga: arrestati i trafficanti dei narcos di Boscoreale

2627

Quello intercettato a Salerno era il rifornimento di hashish comprato presso i trafficanti boschesi. Erano proprio loro che nella vettura aveva 18 chili di droga. Gli agenti della Squadra mobile – sezione antidroga – hanno fermato il 51enne Roberto Cannavacciuolo, detto “Robertino”, e il 41enne Pasquale Rizzo, entrambi residenti nelle periferie tra Boscoreale e Scafati. Nel corso di un servizio di appostamento a Mercatello, i poliziotti hanno notato due uomini a bordo di un suv Ford Kuga fermi nei pressi di un bar sul lungomare Colombo. Gli agenti sono passati alla perquisizione dell’auto e occultati all’interno di due vani appositamente ricavati nella parte posteriore della vettura hanno trovato circa 18 chilogrammi di hashish.

I due uomini sono stati arrestati e dopo un passaggio negli uffici della Squadra mobile sono stati trasferiti alla casa circondariale di Fuorni in atteso della convalida. Rizzo è un nome noto alle cronache giudiziarie anche per essere il testimone chiave dell’omicidio del 46enne Armando Faucitano, originario di Torre Annunziata ma da anni a Scafati. Proprio nella città di confine tra le province di Napoli e Salerno, il delitto fu consumato il 25 aprile del 2015. Rizzo sarebbe stata l’ultima persona ad aver visto vivo la vittima in piazza Falcone e Borsellino a Scafati, dove Faucitano fu crivellato di colpi al volto.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE