Dall’area boschese a Nocera per rubare in casa, catturati dopo inseguimento

1164

Ieri mattina gli uomini della Polizia di Stato del comando di Nocera Inferiore in collaborazione con la stazione territoriale dei Carabinieri hanno tratto in arresto i due uomini che si erano introdotti in un’abitazione in Via Villanova forzando i cancelli e rubando un’auto e una bici. Il proprietario dell’abitazione allertato dai rumori si è recato in giardino dove ha colto i rapinatori in flagranza di reato. La moglie ha subito allertato la Polizia. Nel frattempo il marito pur di fermare i malviventi con l’autovettura di un suo congiunto ha cominciato l’inseguimento e minuto dopo minuto dava conto agli agenti della postazione dei due extracomunitari.



Dopo circa 500 metri, nelle prossimità di Via Sant’Anna la macchina rubata si è bloccata. Il proprietario è sceso dall’auto ed è stato colpito da uno degli uomini, di origine magrebina, con un calcio. L’uomo ha riportato ferite guaribili in 7 giorni. Tempestivo l’intervento degli agenti che hanno condotto in commissariato i rapinatori. Dopo alcune verifiche gli uomini della Polizia hanno scoperto che anche l’auto su cui viaggiavano era stata rubata dai due a Boscotrecase. O.J. e S.B. queste le iniziali dei due uomini. Il 47enne S.B. è recidivo in quanto con numerosi precedenti per furto in abitazione. L’altro invece risponderà anche del possesso di sostanze stupefacenti e psicotrope detenute illegalmente. Possedeva tre involucri contenenti 5 grammi di Hashish, 3.5 grammi di Mdma e 1.9 di semi di canapa indiana. Gli arrestati sono stati condotti al carcere di Fuorni e posti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Risponderanno di furto aggravato rapina impropria e ricettazione di auto rubata.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE