Ieri mattina gli uomini della Polizia di Stato del comando di Nocera Inferiore in collaborazione con la stazione territoriale dei Carabinieri hanno tratto in arresto i due uomini che si erano introdotti in un’abitazione in Via Villanova forzando i cancelli e rubando un’auto e una bici. Il proprietario dell’abitazione allertato dai rumori si è recato in giardino dove ha colto i rapinatori in flagranza di reato. La moglie ha subito allertato la Polizia. Nel frattempo il marito pur di fermare i malviventi con l’autovettura di un suo congiunto ha cominciato l’inseguimento e minuto dopo minuto dava conto agli agenti della postazione dei due extracomunitari.

Dopo circa 500 metri, nelle prossimità di Via Sant’Anna la macchina rubata si è bloccata. Il proprietario è sceso dall’auto ed è stato colpito da uno degli uomini, di origine magrebina, con un calcio. L’uomo ha riportato ferite guaribili in 7 giorni. Tempestivo l’intervento degli agenti che hanno condotto in commissariato i rapinatori. Dopo alcune verifiche gli uomini della Polizia hanno scoperto che anche l’auto su cui viaggiavano era stata rubata dai due a Boscotrecase. O.J. e S.B. queste le iniziali dei due uomini. Il 47enne S.B. è recidivo in quanto con numerosi precedenti per furto in abitazione. L’altro invece risponderà anche del possesso di sostanze stupefacenti e psicotrope detenute illegalmente. Possedeva tre involucri contenenti 5 grammi di Hashish, 3.5 grammi di Mdma e 1.9 di semi di canapa indiana. Gli arrestati sono stati condotti al carcere di Fuorni e posti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Risponderanno di furto aggravato rapina impropria e ricettazione di auto rubata.