Squilla il telefono, in particolare quello della linea fissa. Dall’altro capo del telefono c’è una voce femminile che chiede: «Alle prossime Comun voterebbe per Vincenzo Catapano e Antonio Agostino Ambrosio?». È il succo del sondaggio telefonico che in questi giorni sta imperversando su San Giuseppe Vesuviano in vista delle elezioni del 10 giugno, quando in città si rinnoverà il consiglio comunale e si eleggerà il sindaco.

Catapano è il primo cittadino in carica, Ambrosio l’ex fascia tricolore e acerrimo nemico del primo. Ma la battaglia è però aperta anche ad altri contendenti piuttosto forti. A fare notizia è però proprio il sondaggio, che sui social network e su internet fa scattare critiche e polemiche per le modalità e per il “fastidio” arrecato ai cittadini che subiscono l’ennesima chiamata considerata molesta oltre alle tante che già arrivano quotidianamente dai call center.