Camorra a Pollena, D’Ambrosio il boss del “pizzo” arrestato due volte in pochi giorni


2219

Un ras capace di tessere tele e alleanze tra Napoli Est e la zona vesuviana interna. Così è descritto dagli investigatori Roberto D’Ambrosio, “Ciccarella”, protagonista di un arresto-bis a distanza di soli due giorni. Il gruppo da lui fondato, con i fedelissimi, viene definito “Gli amici di Cercola” in considerazione della sua cittadina d’origine. Ma secondo carabinieri, polizia e procura il 45enne avrebbe intessuto tra l’anno scorso e l’inizio del 2018 un’estesa rete di interessi in comune con i clan De Luca Bossa e Minichini di Ponticelli, Aprea di Barra e Anastasio di Sant’Anastasia.



Man mano è spuntata l’esistenza del gruppo criminale capeggiato da Roberto D’Ambrosio, per ci è scattato l’arresto dopo l’episodio dell’imprenditore di Pollena Trocchia portato sino “alla corte” del boss per stabilire la rata del “pizzo” da pagare. Tutto questo dopo gli arresti di lunedì, un gruppone di estorsori della zona di Pollena Trocchia e Cercola.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE