Poggiomarino, nuovo senso unico a Flocco: scoppia la bufera sul web

3178

Ha fatto subito scalpore la pubblicazione della Delibera di Giunta Comunale di Poggiomarino numero 29 del 26 marzo. Il provvedimento, con il quale l’amministrazione comunale chiede alla Polizia Locale di rimodulare il traffico veicolare di Viale Manzoni, Via IV Novembre e via Passanti Flocco, è stato infatti subito oggetto di forti critiche sui social network. In particolare, una vera e propria bufera si è scatenata rispetto all’idea di disporre il senso unico di marcia, in Via Passanti Flocco, nel tratto compreso tra la Via Sambuci e Viale Manzoni direzione Boscoreale, mentre sulle proposte di recupero del doppio senso di circolazione in viale Manzoni e di ripristino del senso unico in Via IV Novembre poche sono state le osservazioni negative.

Infatti col nuovo piano, chi proviene da Boscoreale, avrebbe l’obbligo di svolta a destra su Viale Manzoni, e/o a sinistra su Via Fornillo mentre chi proviene da Via Fornillo sarebbe obbligato a proseguire diritto su Viale Manzoni, oppure svoltare a destra in direzione Boscoreale. Il provvedimento avrebbe la funzione di alleggerire il traffico nelle vicinanze dell’Ufficio Postale di Flocco, sito proprio in via Passanti, nei pressi del quale la sosta selvaggia spessa determina forti rallentamenti alla circolazione. Tuttavia, nonostante le buone intenzioni, i cittadini di via Fornillo e della zona di Flocco lamentano che il nuovo piano determinerebbe un forte aggravio di tempi e di costi.

Manca infatti una vera alternativa a via Passanti e la strettissima via Buozzi (che collega via Fornillo con via Piano del Principe, ndr) oltre alla disastrata via Fornillo lungo la tristemente nota vasca (ricadente sul territorio del comune di Terzigno), non appaiono idonee a soddisfare le esigenze degli automobilisti. Per raggiungere la zona Flocco, la scuola Elementare, via Tenete Losco, Via Roma, e via Iervolino i cittadini dovrebbero dilungarsi per viale Manzoni e via Vittorio Emanuele o via Sambuci, intercettando sul tragitto ben 2 passaggi a livello oltre al solito affollamento nei pressi delle tante attività commerciali presenti sul percorso. Insomma un vero e proprio colpo per chi è abituato a raggiungere le stesse zone in un minuto.

A ciò si aggiunga l’impossibilità di praticare Viale Manzoni per allagamenti in caso di pioggia, e il sollievo che la stessa via Passanti dava agli automobilisti in caso di meteo avverso. La sensazione da parte dei cittadini è stata di un provvedimento che sottovalutasse le reali esigenze di chi vive il paese quotidianamente, e che purtroppo non può beneficiare di alcun mezzo pubblico. L’occasione è stato il momento per richiamare la cittadinanza al rispetto delle norme del codice della strada, in particolare ad evitare che la sosta selvaggia determini veri e propri blocchi stradali. E forte è stata anche la richiesta alla Polizia Municipale di vigilare e sanzionare le infrazioni. Infine si è riacceso lo storico dibattito sull’opportunità di delocalizzare l’Ufficio Postale di Flocco che sembra ombrai situato in modo anacronistico in un’area in cui mancano stalli di sosta autorizzati. Nel frattempo le associazioni stanno già pensando ad una raccolta firme per fermare la proposta.

 

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE