Home Cronaca Nola, accusato dal boss pentito: finisce il calvario per poliziotto

Nola, accusato dal boss pentito: finisce il calvario per poliziotto

Finisce un incubo durato 5 anni a causa dell’accusa di un boss pentito di camorra. È stato infatti assolto per non avere commesso il fatto il poliziotto Giuseppe Bruno, all’epoca dei fatti assistente in servizio al commissariato di Nola. Era stato accusato di essere l’uomo del clan a passare informazioni al clan, almeno secondo quanto riferito da un collaboratore di giustizia vicino al ras Felice Napolitano ucciso nel 2003. Insieme a Bruno furono tirare dentro anche altri due agenti le cui posizioni vennero archiviate subito, mentre per l’assistente ci sono voluti cinque anni di calvario prima di accertare l’innocenza con l’assoluzone.

Posting....
Exit mobile version