L’attentatore viveva a Terzigno, ora la città ha paura: «Non è una scheggia impazzita»


6987

Othman Jridi viveva a Terzigno, proprio lì dove aveva rubato la Fiat Panda con cui era intenzionato a commettere chissà cosa davanti al Santuario di Pompei. Il giovane algerino è finito in carcere e secondo i giudici ha mostrato tutte le caratteristiche di terrorista, molto probabilmente un cane sciolta, insomma quelli che fanno temere.



A Terzigno, intanto, monta la paura nella comunità. Un reportage del Corriere nel cuore della cittadina vesuviana fa capire quanto timore ci sia tra la gente: «Molti escono solo di sera, sembrano fantasmi». In tanti non credono alla pista della scheggia impazzita: «C’è chi fa gruppo soltanto tra di loro, impossibile che non sappiano dell’azione degli altri».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE