Il mondo dell’archeologia perde uno dei suoi più grandi rappresentati: Enzo Lippolis, direttore del Dipartimento di Scienze dell’antichità dell’università La Sapienza di Roma, è deceduto improvvisamente, mentre si trovava in metropolitana. Era appena stato ospite del programma di Massimo Gramellini su Rai 3 “Le parole della settimana” durante il quale il famoso luminare aveva parlato dell’eccellente risultato ottenuto da La Sapienza, prima al mondo per gli studi classici. L’agenzia mondiale di ranking universitari Quacquarelli-Symonds ha infatti posizionato l’università della capitale davanti ad atenei blasonati del calibro di Cambridge, Oxford e Harvard. L’annuncio della sua morte è arrivato proprio da una nota dell’ateneo.

Il luminare aveva dato il suo contributo agli studi su Pompei, come conferma il direttore generale Massimo Osanna: «È una grande perdita per il mondo dell’archeologia e per tutta la cultura italiana: la sua scomparsa ci addolora profondamente».