Femminicidio a Terzigno, Imma aveva un nuovo amore: il marito cercato senza sosta

4489

Lei aveva una nuova relazione sentimentale, da qualche mese. Lui era a conoscenza del fatto. Ed erano due anni che la coppia viveva da separati in casa, condividendo l’abitazione ma non il letto. Ci sono anche venti lettere ritrovate e sequestrate a Terzigno in casa di Pasquale Vitiello, ricercato perchè sospettato di aver ucciso la moglie Immacolata Villani sparandole un colpo di pistola alla testa, a spiegare i contorni dell’ennesimo femminicidio a Terzigno. Lettere che, a un primo esame degli investigatori, sono in buona parte una sorta di sfogo dell’uomo, senza destinatario; altre sono missive indirizzate alla figlia e alcune a un amico. Nessuna delle lettere però è mai stata spedita.

Vitiello lavorava per una ditta di pulizie e non aveva precedenti. La denuncia di maltrattamenti sporta dalla moglie il 4 marzo scorso lo coinvolge per la prima volta in un problema con la giustizia. Ora è ricercato, e i carabinieri monitorano le abitazioni di amici e parenti e i luoghi che ha l’abitudine di frequentare.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE