Due storie di onestà in pochi giorni a Somma Vesuviana. Stavolta è coinvolto direttamente il testimone di giustizia, Gennaro Ciliberto, che nella sua città aveva smarrito il borsello con soldi, carte e documenti. «Questo sommese, uomo onesto subito si è prodigato per ricercare il legittimo proprietario – racconta Ciliberto – Poco importa se questo cittadino sommese è un poliziotto, lui è un esempio di legalità che questa nostra terra ha tanto bisogno».

Appena qualche giorno fa sempre a Somma Vesuviana si è registrato il caso di una donna che ha restituito duemila euro ad un uomo che aveva dimenticato i soldi appena prelevati all’ufficio postale. L’onesta protagonista si era addirittura presa la briga di rincorrere il proprietario del denaro per evitare che potesse perderli.