Passi in avanti, purtroppo, per i furbetti dell’autotrasporto. La polizia stradale di Nola ha scoperto infatti dei nuovi congegni elettronici che permettono di aggirare i più importanti strumenti tecnologici di controllo dei tir. Si tratta di aggeggi che sono in grado di attivarsi sull’Abs non permettendo il rilevamento di velocità e che riescono anche a modificare le ore di percorrenza dei mezzi pesanti per aggirare dunque le norme sui limiti di guida.

immagine di repertorio

Alla Stradale è arrivata una soffiata nei giorni scorsi, poi il blitz in un’azienda del territorio, dove sono stati rinvenuti i kit di ultima generazione, capaci di “taroccare” anche i segnali delle misure più evolute per garantire la sicurezza. Due persone sono state denunciate, ed un camion è finito sotto sequestro. Elevate anche diverse maxi-multe.