«C’è qualcuno che si sta arricchendo sulla pelle di chi soffre. È giunto il momento di punire gli speculatori per garantire la pace sociale». Così Libera D’Angela, candidata al Senato Pd nel collegio Portici-Nola, commenta il boom di richieste di residenza di bengalesi a Palma Campania, al centro ieri sera di un servizio del programma tv “Matrix”.

«Dietro la guerra tra poveri che i populisti stanno scatenando esiste un sottobosco fatto di proprietari che tengono una decina di migranti in affitto in un tugurio ma anche sindacalisti che intascano migliaia di euro al mese sfruttando le maglie larghe della legge. È su queste persone che bisogna agire con controlli mirati: penso che il modello Minniti presentato dal ministro per il litorale domizio possa essere esteso anche ad altri fronti caldi, compreso il Nolano. Il Pd è in prima linea per costruire comunità solidali e coese a partire da Palma Campania».