Secondo gli inquirenti è il clan Arlistico-Terracciano ad avere fatto esplodere l’altra notte la bomba che ha distrutto due negozi a San Sebastiano al Vesuvio: una farmacia ed un’agenzia immobiliare con serrande divelte e vetri mandati in frantumi. Un botto tremendo sentito anche ad un chilometro di distanza.

Ci sarebbe dunque la mano del clan egemone tra le adiacenti Pollena Trocchia e Sant’Anastasia dietro il raid che sta facendo tremare quella porzione di territorio. Al momento, però, sia il titolare della farmacia sia quello dell’agenzia affermano di non aver ricevuto minacce.