Allarme camorra a Nola e nel Nolano: tornano i Russo, rischio “guerra” con i Sangermano


7227

È per certi versi allarmante la relazione semestrale dell’Antimafia nella parte riguardante il territorio di Nola e del Nolano, che poi confina con il Vesuviano dove ci sono clan forte e pronti a combattere. La Dia spiega infatti che «nel Nolano si registrano tentativi di espansione da parte di vecchi esponenti, attualmente non detenuti, del clan Russo di Nola».



Si tratta del clan storico della Città dei Gigli che dopo le inchieste e gli arresti si era in qualche modo fermato in attesa per loro di tempi migliori. Periodo che sembra essere maturato, e che potrebbe quindi portare a scontri sui di San Vitaliano, Scisciano, Cicciano, Roccarainola dove si è orami radicata la presenza della famiglia Sangermano, propaggine del gruppo Cava di Avellino.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE