Forza Italia a Terzigno continua a perdere pezzi, anche importanti. Dopo Serafino Ambrosio che nei mesi scorsi ha lasciato il coordinamento cittadino, stamattina ha annunciato l’addio anche il presidente del consiglio comunale, Giuseppe De Simone (nella foto) che con Antonio Mosca, rappresentante dell’assise terzignese, passano a Fdi. Tra i banchi del consiglio cittadino resta dunque per i forzisti soltanto l’ex sindaco facente funzioni, Stefano Pagano.

Duri i commenti in conferenza stampa da parte di De Simone che ha lasciato lo schieramento politico dopo circa otto anni di militanza: «Siamo stati politicamente “saccheggiati” e delusi dai vertici, io e Mosca passiamo a Fratelli d’Italia. Qui Fi ha raccolto nel tempo tantissimi consensi ma nessuno degli eletti a qualsiasi livello, dalla Regione all’europarlamento – spiega il presidente – ha poi mantenuto le promesse in merito alla soluzione delle problematiche del territorio; un territorio che tra l’altro viene poco rappresentato anche per le candidature espresse nelle Politiche. Siamo stufi di un partito “a conduzione familiare”».

E De Simone e Mosca vanno ancora oltre: «Siamo pronti a protestare e ad affiggere manifesti di dissenso in vista delle visite dei forzisti che sicuramente ci saranno in questo periodo di campagna elettorale. Forza Italia non ha dato nulla a Terzigno». Alla conferenza stampa hanno partecipato anche il parlamentare Edmondo Cirielli; il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia, Nello Savoia; e la consigliera comunale di Camposano, Carmela Rescigno.