Somma Vesuviana: via alle iniziative per disoccupati, anziani, disabili e bambini


814

Un progetto che permetterà a disoccupati, anziani, persone diversamente abili e che vivono condizioni economiche disagiate di assistere a spettacoli teatrali, partecipare a corsi di recitazione ed altre iniziative culturali. Un’iniziativa voluta dall’amministrazione del sindaco Salvatore Di Sarno che ha approvato una delibera di giunta (la numero 117 DEL 29/12/2017) che sancisce nel dettaglio il programma che coinvolge il teatro Summarte. “Un progetto che sposa in pieno gli obiettivi che vogliamo perseguire nel corso del 2018”, spiega il sindaco Di Sarno, “con il coinvolgimento di altre realtà presenti in città ed in modo particolare delle scuole. Il nostro obiettivo è sensibilizzare i sommesi sull’importanza della cultura, anche teatrale, come volano per mettere in risalto le bellezze e le peculiarità del territorio.



A maggior ragione abbiamo accolto l’idea che ci ha proposto il Summarte perché coinvolge le fasce meno abbienti della popolazione. La proposta coincide, infatti, con le finalità che la nostra Amministrazione intende perseguire anche in una ottica di prevenzione del disagio minorile vogliamo coinvolgere i bambini in iniziative che possano far esprimere al meglio le loro potenzialità e il teatro è certamente un buon modo per farlo”. In particolare la convenzione tra Comune e la struttura di via Roma prevede 80 abbonamenti teatrali per assistere ad 8 spettacoli destinati a persone meno abbienti, disoccupati, anziani e diversamente abili, inoltre il Comune potrà utilizzare per alcuni giorni il foyer del Teatro Summarte  per incontri culturali e associativi così come la sala teatrale per le Istituzioni Scolastiche oltre a poter organizzare 10 eventi all’anno all’interno della sala per presentazione di libri, incontri con l’autore, proiezioni e cineforum. Saranno, infine, realizzati due corsi di recitazione, divisi per fasce d’età, per 30 bambini per ciascun corso di età compresa tra i 6 e i 14 anni, segnalate dalle scuole e dai servizi sociali.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE