Il sindaco di Sant’Anastasia è tornato dal viaggio in Terra Santa, dove assieme al Vescovo di Nola Francesco Marino, a Luigi De Simone, ai Giocondi, ed al «numeroso gruppo di fedeli anastasiani – spiega – ho avuto l’immenso piacere di visitare, in questa settimana, i posti in cui tutto nacque, per volontà di Nostro Signore. Ho incontrato le istituzioni civili di Betlemme e rinnovato loro il nostro messaggio di fratellanza e di amicizia. Un itinerario fantastico che tocca le corde dell’anima ed apre la mente».

«È stata un’emozione unica poter assistere alle rappresentazioni del Presepe Vivente dei Giocondi, delle scene dell’Annunciazione e della Nascita di Gesù, proprio a Nazareth ed a Betlemme: è stato come rivivere la storia. Ho portato lì con me ciascuno di voi: al Sacro Sepolcro, nel Getsemani, presso il Muro del Pianto, nel Museo dell’Olocausto, nella Grotta della Natività. Una preghiera quotidiana per il mio e vostro paese. Spero che questa ricognizione di fede e di riflessione, mi aiuti al meglio ed aiuti tutti noi, a cominciare questo 2018 nel migliore dei modi», conclude Abete.