Anna Pistol era mamma di 5 figli, ed è morta il 23 dicembre a soli 33 anni. Uno choc enorme per le comunità di Scafati e Boscoreale, rispettivamente città dove vivevano e di cui lei e il marito Angelo erano originari. Per il decesso della giovane donna sono indagate 30 persone tra medici, infermieri e operatori del 118.

Il calvario di Anna ha inizio a settembre quando viene colta da un malore. Secondo i familiari l’ambulanza tarda ad arrivare e viene portata in ospedale con mezzi privati. Poi il ricovero in rianimazione all’ospedale di Nocera Inferiore, e ancora un trasferimento improvviso al Tortora di Pagani, dove infine Anna muore. Scatta la denuncia e anche gli avvisi di garanzia.