Tre indagati, al momento come atto dovuto, per la morte dell’operaio 25enne Vincenzo Stassi, rimasto schiacciato dall’ascensore che stava riparando. Nel registro dei pm sono finiti il titolare della ditta di Somma Vesuviana, città d’origine anche della vittima, l’amministratore del condominio, e il compagno di squadra del giovane operaio. Sul posto è intervenuta la polizia che ieri ha compiuto tutti i rilievi.