Cinque cani trovati avvelenati nelle campagne del Nolano, a poca distanza l’una dall’altro. Cinque meticci rinvenuti con la bava alla bocca e gli occhi sbarrati. A parlarne è l’edizione online de Il Mattino con un servizio di Nello Fontanella. Il killer dei cani agisce a Roccarainola e dopo le segnalazioni i carabinieri della Forestale e l’Asl hanno avviato le indagini.

Secondo quanto appreso, la dose di veleno era molto forte, non dando agli animali possibilità di allontanarsi dal luogo in cui era stato sparso: ecco come si spiega il ritrovamento dei cani uno poco distanti dagli altri. E si teme che ci possano essere altri animali uccisi, siccome quel gruppo si muoveva in un branco composto da una decina di bestioline.