Ancora avvolta dal mistero la morte della donna di nazionalità cinese trovata senza vita in via Caravaggio, in una zona centrale di Agropoli. Lin Suqing, 49 anni,era imbavagliata, con le mani e i polsi legati da un nastro isolante, semicoperta da una vestaglia, nuda, nel letto della casa che aveva affittato.

Prima della morte avrebbe avuto un rapporto sessuale. L’appartamento era stato preso in fitto poco prima del periodo natalizio, il 20 dicembre. La casa doveva essere lasciata dalla donna in questi giorni. Per questo motivo il proprietario dell’appartamento, non riuscendo a raggiungere la 49enne telefonicamente, si era recato nell’appartamento, dove aveva poi scoperto il corpo, nella camera da letto. La salma era nascosta da una coperta, adagiata sul letto in posizione supina, con i polsi legati in avanti. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Agropoli, guidati dal comandante Francesco Manna. L’ipotesi più accreditata è quella di un gioco erotico finito male.

La donna, che risulta residente a Terzigno, potrebbe essere stata una escort. Pare che delle sue foto si trovino su alcuni siti per appuntamenti. Gli investigatori sono ora impegnati a ricostruire le sue ultime ore e gli ultimi spostamenti. Pare che nessuno dei condomini si sia accorto di nulla. Il delitto comunque dovrebbe risalire ad alcuni giorni fa.