Dopo aver preso contatti con numerose persone bisognose di denaro, le presentavano a un istituto bancario a Scafati e predisponevano la documentazione falsa necessaria per facilitare la concessione di finanziamenti e mutui. Due persone, Francesco Matrone di 38 anni e Francesco Bonafide di 47 anni, residenti a Boscoreale, sono state arrestate dai finanzieri della guardia di finanza di Salerno che hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari per truffa, riciclaggio, sostituzione di persona, svolgimento abusivo di attività di mediazione creditizia e indebito utilizzo di carte di credito e altri strumenti di pagamento.

Secondo quanto si riferisce in una nota della procura di Nocera Inferiore, lo scopo ultimo degli arrestati era quello di consentire agli indagati di avere la disponibilità di cospicue somme di denaro, da impiegare per effettuare operazioni di trading finanziario e per riceverne i proventi su conti non direttamente loro riconducibili. L’indagine della guardia di finanza, coordinata dalla procura di Nocera Inferiore, ha consentito finora di sottoporre a sequestro preventivo per equivalente 235mila euro sui conti correnti dei due indagati. Sono stati inoltre denunciati dai finanzieri due dipendenti infedeli della filiale di Scafati dell’istituto di credito.