Una casa della cultura nell’aula bunker di Cutolo

2487

Una casa della cultura, un luogo per studiare o fare teatro, lì dove si svolsero i maxi-processi di camorra. È l’idea di riconversione dell’ex aula bunker di Piazza Neghelli, nel quartiere napoletano di Fuorigrotta, lanciata da Mario Viglietti, segretario dei Giovani democratici del quartiere. «A Fuorigrotta – spiega Viglietti – non esiste uno spazio per studiare o semplicemente conoscersi. Io vado a studiare a Pianura dove c’è una casa della cultura che permette ai ragazzi di conoscersi e progettare attività insieme, mentre a Cavalleggeri c’è un edificio enorme, che viene utilizzato come deposito dall’Agenzia delle Entrate e potrebbe essere riconvertito».



Nell’aula bunker si svolsero diversi importanti processi di camorra degli anni Ottanta, tra cui quello alla Nuova famiglia di Lorenzo Nuvoletta e alla Nuova Camorra Organizzata di Raffaele Cutolo. Oggi quegli edifici, non più utilizzati da molti anni per i processi, potrebbero diventare un luogo di aggregazione di energie positive. Un’idea nata dal basso: «Qualche mese fa organizzai un banchetto in strada a Fuorigrotta – racconta il giovane napoletano – chiedendo ai cittadini dove vorrebbero che si aprisse un luogo di aggregazione per i giovani. Parteciparono circa 500 persone e l’80% scelse l’ex aula bunker. Ci fu anche qualcuno che mi consigliò di occuparlo, ma è un’idea che non condivido».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE