Follia e paura nel piccolo comuna amalfitana di Scala. Come raccontato da Il Vescovado, un uomo, di circa sessant’anni, sceso dal bus intorno alle 16, è entrato nel bar della piazza cominciando a inveire nei confronti del proprietario. L’uomo aveva con sé alcuni borsoni e indossava un elmetto militare: all’interno del bar avrebbe estratto il coltellino di un apribottiglie, continuando a minacciare il titolare.

Sul posto, una gazzella da Amalfi ha fermato l’uomo sul viale dei Cavalieri di Malta. È stato identificato come residente a San Giuseppe Vesuviano e interrogato dai militari. L’intervento si è concluso con il suo ricovero volontario presso la Salute Mentale dell’Ospedale “Umberto I” di Nocera Inferiore.