Un fine settimana che difficilmente potranno dimenticare. E, purtroppo, non certo per le bellezze della città di Partenope. Una coppia di turisti romani, ieri pomeriggio, è stata infatti aggredita e scippata del telefonino su un treno della Circumvesuviana. Al momento del raid il convoglio era appena entrato alla stazione di Gianturco. A entrare in azione due malviventi, che dopo aver monitorato gli spostamenti delle vittime designate le hanno rapinate con incredibile ferocia. La coppia, stando a una prima ricostruzione dei fatti, è stata prima strattonata, dopo di che l’uomo ha ricevuto uno schiaffone sul labbro. A quel punto i malviventi si sono impossessati dello smartphone e, non appena il treno della Circum ha rallentato la marcia, sono subito scesi dal convoglio. Svicolandosi tra la calca dei passeggeri, i due scippatori hanno così ben presto fatto perdere ogni traccia di sé.

Ripresisi dallo choc iniziale, i turisti hanno raggiunto la più vicina caserma dei carabinieri per sporgere formale denuncia. Sull’episodio indagano i militari dell’Arma, ma riuscire a risalire ai due balordi sarà tutt’altro che una passeggiata. L’unico aiuto, oltre alla descrizione già fornita dalle vittime del raid, potrebbe arrivare dall’impianto di videosorveglianza presente all’interno della stazione Gianturco. Non è quindi da escludere che dall’analisi delle immagini possa arrivare un ulteriore apporto investigativo. Quanto
all’uomo colpito al volto, le sue condizioni di salute non sembrano destare particolare preoccupazione. In serata è stato infatti medicato al pronto soccorso e dimesso poco qualche ora.