Pomigliano, omicidio Di Marzo: torna libero l’imprenditore Vincenzo La Gatta

1112

Revocato i domiciliari al noto imprenditore di Pomigliano d’Arco, Vincenzo La Gatta, accusato dell’omicidio del 35enne Giuseppe Di Marzo, rimasto uccio da un colpo di pistola lo scorso 23 dicembre. A dare la notizia è il quotidiano Roma in edicola questa mattina. A sparare fuori ad un resort fu l’arma legalmente detenuta dall’imprenditore che però ha sempre parlato di un colpo accidentale.

Sul web sono arrivate le proteste da parte della famiglia di Di Marzo: «Hanno ucciso di nuovo mio fratello. Quanto dolore – ha detto – È stato come una pugnalata al cuore. Come è possibile mettere un assassino in libertà? La legge non è uguale per tutti. E subire lo strazio nel vedere una povera mamma distrutta dal dolore che vive con il solo scopo di avere giustizia. Che delusione, subire ancora queste torture. Ma noi non ci fermeremo, questo ci dà la forza di andare avanti e alimenta il nostro desiderio di verità chiarezza e giustizia per mio fratello».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE